Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Già il titolo crepuscolare introduce alla trama sensibile dei versi: natura e spirito romantico si uniscono in delicate descrizioni (Kundera viene a proposito), trasfigurate anche in metafora: ‘Siamo lucenti stelle | nel cielo | di una notte estiva’ (p. 21). Se paragoniamo la quercia del Pascoli con quella dell’autrice, si ha una diversità ideale nel sentimento di forza e bellezza: ‘Nuvole | d’azzurro e d’oro | velate’ (vv. 15-17). In tale dimensione, quasi apollinea, affiorano ‘il dardo infuocato di Eros’ (Non sono audace, v. 9) e la sensualità raffinata (forse astratta) di Avvolgimi.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza