Servizi
Contatti

Eventi


Poesia. Il vero nome č Anna Andreevna Gorenko; lo pseudonimo o, come si dice, nom de plume, deriva dall’acmeismo, il movimento fondato dal marito Nikoląj Gumilėv nel 1912. Nel 1921, quando gią ne era separata da circa tre anni, Gumilėv viene fucilato con l’accusa ‘di aver partecipato a un complotto monarchico’. Nel clima del collettivismo imperante la poesia della Achmatova, spesso intimista ed emotiva, non poteva certo trovare spazio. Nel 1946 infatti viene espulsa dall’Unione degli Scrittori Sovietici, poi riabilitata nel 1955. Una poetica di sentimenti spesso cristallini, come nella stupenda lirica Non sarai tra i vivi, ove tocca un’inusitata sintesi formale; altre volte vi sono ambiguitą, per esempio la stella, ora simbolo nefasto (forse quella sul copricapo delle guardie) che ‘minaccia una rapida morte’, ora segno trasfigurante (Nell’anno Quaranta).

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza