Servizi
Contatti

Eventi


La forza dei fiumi

Narrativa ragazzi. La vicenda inizia a Venezia durante il Rinascimento. Il Doge vuole scoprire il segreto delle macchine che sfruttano la “forza dei fiumi” e Zuanne Corrier viene incaricato di esplorare le Alpi a scopo commerciale.

Il confine della Serenissima in quel periodo arrivava fino all’Adda. Zuanne utilizza anche una barca. Un amico (Nicolò Morosini) lo preavvisa che da Milano un certo Sagramoro Pellegrini intende pure lui visitare le Alpi: pare che qualche spia lo abbia informato.

Ora Zuanne a cavallo deve affrontare le montagne e incontra il nobile bresciano Gasparo de’ Martinengo. (Nel volume i disegni spiegano di volta in volta i vari congegni). Arriva a un Mulino, ma purtroppo successivamente si imbatte in Sagramoro, però viene aiutato da un furetto e da una gallina: Sagramoro è solo temporaneamente sconfitto e tornerà alla carica.

La conclusione ovviamente non viene da noi svelata per non togliere il piacere della scoperta. Un ‘albo’ riccamente illustrato che oltre ad avere un fine didattico – per esempio le figure che riproducono strumenti di lavoro oggi in parte scomparsi – attraverso la storia narrata assume valore educativo.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza