Servizi
Contatti

Eventi


Le donne che fecero l’impresa. Nessun pensiero mai troppo grande

Saggistica. Non c’ da meravigliarsi di una donna imprenditrice se si pensa che spesso in una famiglia la donna quella che meglio potrebbe amministrare: le donne di questi saggi, in cui rilevante la parte ‘narrativa’, sono riferite all’area emiliana e hanno dimostrato le loro qualit imprenditoriali.

A chi bolognese e ha una certa et e guarda caso abitava proprio in via Santo Stefano indubbiamente il nome di Stella Pedrazzi gli sar familiare: all’epoca non pochi pensarono che Stella fosse un corpo celeste usato come simbolo. Lo stesso dicasi per Gilberta Minganti che nel 1964 fu insignita dell’onorificenza di cavaliere del lavoro e le cui officine erano tra l’altro ‘legate’ alla squadra di basket Virtus, nota per l’appunto come Virtus Minganti: negli anni cinquanta Sala Borsa era il campo di gioco di questo sport.

Lo spirito d’impresa si affermato anche all’estero con Carla Cenacchi Bacchelli che insieme al marito nel 1956 apr la Trattoria Italia a Lima. I saggi sono firmati da Fosca Andraghetti, Katia Brentani, Marta Casarini, Carla Cenacchi Bacchelli, Maria Genovese, Sabrina Leonelli, Lorena Lusetti, Sara Magnoli, Cristina Orlandi, Francesca Panzacchi, Alba Piolanti e Rosalba Scaglioni.

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza