Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. Numerosi sono gli elementi che ‘confluiscono’ in questo romanzo, la cui struttura (ventidue capitoli, più prologo ed epilogo) e la linearità lo prefigurano come un classico postmoderno. Comprensibile, cioè, ma articolato e con un meccanismo-contenuto in sé ‘implacabile’. Nei suoi aspetti vi è il de-scrivere (p. 35), la fragilità dell’io (p. 112), la propensione alla metafora (p. 151), il desiderio di natura (p. 174), un’efficace aggettivazione (p. 212), un’inventiva linguistica che va oltre il dato denotativo (p. 268): e questi sono soltanto alcuni esempi. Vi si aggiunga la scrittura ineccepibile, a dimostrazione di come la nostra lingua abbia ancora molte possibilità creative. Si capisca infine il senso della figura inquietante del ‘non morto’ in copertina: il che fa temere che certi personaggi non siano facilmente eliminabili.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza