Servizi
Contatti

Eventi


Non solo Putin. Da Gorbaciov a Putin. Da Reagan a Trump

Saggistica. Gli undici capitoli del volume ci mostrano “i retroscena dei complicati rapporti America-Russia dagli anni ’80 ad oggi: la nuova guerra fredda”. Ennio Caretto è giornalista del Corriere della Sera, di cui è stato corrispondente da Washington fino al 2011, ed è quindi un esperto di politica estera, e non solo.

Scorrendo queste pagine ci si rende conto di come gli equilibri mondiali siano spesso sul punto di rompersi, e per molteplici cause, non ultima quella di voler acquisire un potere territoriale o di immagine. C’è stato perfino il timore di una guerra atomica che avrebbe portato l’umanità sul baratro dell’annientamento, allorché nel 1983 “Reagan e Andropov si fronteggiarono bellicosamente” (Cap. 3 L’incubo nucleare). Per fortuna ha prevalso il buonsenso, ma fino a quando? viene da chiedersi. Le varie società civili o sedicenti tali sono peraltro soggette a rapidi mutamenti.

Nel corso di un trentennio abbiamo assistito a radicali avvenimenti: per esempio la dissoluzione dell’URSS e la caduta del muro di Berlino. Si sono quindi venuti a creare altri equilibri che tuttavia risultano non di rado minacciati, pensiamo alla Corea del Nord. Pochi sanno che Obama è stato il presidente che dopo Roosevelt ha ricevuto il maggior numero di minacce di morte. Si parla a volte di nuovo ordine mondiale, il che sembrerebbe positivo, ma la parola ordine in effetti contiene molte ambiguità: può anche significare che per l’attuale globalizzazione l’individuo conti meno di niente. Questo è un libro che ci illumina e ci avverte di quanto sia fragile la pace.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza