Servizi
Contatti

Eventi


Narrativa. È consuetudine di certe narrazioni anteporre il casuale ritrovamento di un manoscritto (cfr. Poe, qui a p. 87), ma il “mucchio di fogli fittamente dattiloscritti” (p. 18) riporta la storia di un tormentato rapporto amoroso. Scrittrice di stile raffinato, la Casagrande ha una naturale disposizione alla ‘normalità’ delle situazioni, che non vuol dire banalità, tutt’altro: c’è, da parte femminile, un autentico desiderio d’amore che nell’uomo invece appare più legato a esigenze fisiche; forse la donna teme l’inganno, eppure non riesce a rinunciare a un sentimento più forte di lei; in tale contesto – non di rado ambiguo o svagato – il romanzo sviluppa un’acuta indagine psicologica.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza