Servizi
Contatti

Eventi



“Orfeo”

e il dialogo fra poesia e pianoforte

Via degli Artisti.

Il Museo Amalia Duprè.

Serata affascinante e partecipata lunedì 7 ottobre 2019 al Museo Amalia Duprè CAD, a Firenze in via degli Artisti. L’invito all’evento riportava il titolo: “Impressioni musicali dopo una lettura di: Roberto Mosi “Orfeo in Fonte Santa” – Giuliano Ladolfi Editore / Roberto Mosi: voce recitante / Umberto Zanarelli: al pianoforte”.

Al centro dell’incontro “Orfeo” musico e cantore dell’antica Grecia, celebrato nel Poemetto di Mosi, XVIII Canti per la celebrazione del Mito che si fa Storia, della Storia che diventa Mito, della circolarità dell’acqua della fonte – in località Fonte Santa, un ambiente di grande pregio ambientale sulle colline di Firenze – in cui “tutto scorre e tutto ritorna”.

Umberto Zanarelli e Roberto Mosi.

Roberto Mosi mentre legge da "Orfeo in Fonte Santa"

Nel quartiere fiorentino presso Piazza Donatello e via degli Artisti, frequentato da artisti della città e che ospita la Galleria Donatello e la Galleria Carnielo, è nato nel 2015 il Museo CAD, di Amalia Ciardi Duprè. Praticamente il sogno di una vita dove all'interno sono esposte alcune delle opere più recenti di Amalia. Il Museo CAD, nato dal desiderio dell'artista di dare una collocazione definitiva a tante sue opere, “vuole essere il primo Museo al femminile aperto e guidato da una Donna, Amalia Ciardi Duprè, che con la sua arte ha saputo e tutt'oggi trasmette il suo amore per la Cultura nel senso più grande del termine”. Il Museo CAD dispone di un ambiente ideale e particolarmente suggestivo per organizzare conferenze, presentazioni di nuove pubblicazioni o incontri a "tema".

Il pubblico e la sala che ha ospitato l'evento.

Un ambiente, dunque, unico e suggestivo nel cuore di Firenze dove è apparso naturale dare vita al dialogo fra la poesia e la musica, interpretata in maniera splendida al pianoforte dal maestro Umberto Zanarelli. L’introduzione all’incontro è stata affidata al video realizzato dal critico d’arte Virginia Bazzechi, proiettato sul grande schermo posto a lato del pianoforte (indirizzo You Tube: https://youtu.be/vIr8cLJC-fk ).

Presentazione "Orfeo in Fonte Santa" di Roberto Mosi (da YouTube)

Fra le prime immagini del video, quelle dedicate ai “Pastori Antellesi”. Un accenno a questa particolare esperienza: alcuni nobili fiorentini residenti nelle ville circostanti il paese dell’Antella organizzarono, trecento anni orsono, “un’allegra brigata di letterati, scienziati e amanti della bella vita”. Questi scelsero come centro dei loro incontri, Fonte Santa che chiamarono “Fonte dei Baci” o “Fonte Castalia”. In questo luogo si fermavano a declamare versi – come confermano testimonianze storiche – scrivere poesie.

Umberto Zanarelli al pianoforte.

Applausi alla fine della serata.

A questo ricordo richiamato dal Video di Virginia Bazzechi, ha fatto eco la lettura da parte di Mosi del primo canto di “Orfeo in Fonte Santa”:

Tempi di favola quelli dei
Pastori Antellesi, parole
di giovani intorno alle acque,
allegre brigate per sentieri
e boschi dei colli vicini, convivi
succulenti, vini prelibati.

Ricerca di spazi, profumo
di libertà, lontano dalle
mura di Firenze …

Ha fatto seguito l’interpretazione di Umberto Zanarelli al pianoforte Claude Debussy, Preludio n. 1, Libro I”, una suggestiva ricerca di consonanze fra la musica – ricca di impressioni naturalistiche – con la poesia del Canto I dell’”Orfeo”.

È seguita la lettura dei seguenti Canti e la successiva interpretazione musicale, al pianoforte.

a. - Canto II, “Il canto mi prende, mi porta / a cantare lo scorrere del tempo / …

b. - R. Schumann, “Uccello come Profeta” da: Waldszenen op. 82

a. Canto III, “Offrirò il suono dei ricordi / per il canto dell’esistenza /

b. - R. Schumann, Aria dalla Sonata n. 1 op. 11

a. - Canto IV, “Incredibile la vita della fonte / abitata dagli angeli venuti / …

b. - R. Schumann, Abendlied op. 85

a. - Canto V, “Monotona la voce della fonte? / Non sai di quanti suoni …

b. - F. Chopin, Preludio n. 4 op. 28

a. Canto VII, “Le stelle si specchiano nell’acqua / davanti alla fonte …

b. - C. W. von Gluck, Canto di Orfeo da: Orfeo ed Euridice

a. - Canto X “Cavalli liberi intorno alla fonte / …

b. - P. Mascagni, Intermezzo dall’opera: Cavalleria Rusticana.

a. - Canto XIII, “Fonte degli amanti mai sazi / di baci …

b. - F. Liszt, Notturno n. 3

a. - Canto XIV, “Incredibile la morte / fra i castagni, in file parallele, colonne della cattedrale, / …

b. - F. Chopin, Marche Funèbre dalla Sonata op. 35

a. - Canto XVI, “Le sere di luna piena / giovani salgono / …

b. - C. Debussy, Clair de lune

a. - Canto XVII, “Il canto, compagno di Orfeo / nel viaggio fra stelle ambigue, / poeta eroe, violentato / dalle Baccanti. / …

b. - F. Händel, “Lascia ch’io pianga” dall’opera: Rinaldo

Una serata, dunque, da ricordare di musica e poesia in onore del mito di Orfeo, con una formula particolare e apprezzata dell’evento, costellata da ripetuti applausi. Commenti entusiasti alla fine, si è parlato di “una serata memorabile”, di “un incontro mitico … “

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza