Servizi
Contatti

Eventi



Copertina e-book “Napoleone ogni anno ritorna all'Elba” di Enrico Guerrini e Roberto Mosi.

Libri e immagini napoleoniche sul pozzo davanti al Circolo  Casa di Dante.

Disegno di Napoleone esiliato all'Elba.

La nave Undaunted che ha portato Napoleone all'Elba.

“Napoleone ogni anno ritorna all’isola d’Elba”

Roberto Mosi alla Casa di Dante con un disegno di Napoleone.

Disegno di Maria Walenska.

Disegno di Napoleone e la sorella Elisa.

Disegno La passione per il teatro dei vigilanti blu con Paolina.

Artisti alla corte di Elisa, dipinto di Benvenuti, Firenze, Palazzo Pitti.

All’inizio del mese di maggio Firenze è invasa da turisti, colori, fiori, eventi. Spettacolare la fioritura del glicine a Villa Bardini con lunghe file di visitatori agli ingressi del giardino. Fra le mostre che meritano attenzione, poi, quella dell’amico artista Angiolo PergoliniViaggio nel pensiero – Retrospettiva antologica” al Circolo degli Artisti Casa di Dante, inaugurata il 30 aprile 2022.

Disegno di presentazione del gruppo dei personaggi descritto dal'e.book.

Disegno della nave che portò Napoleone all'Elba.

Disegno La scena finale del racconto davanti alla Casa di Dante.

Da parte nostra si è ricordato nella piazzetta davanti alla Casa di Dante, l’anniversario dell’arrivo di Napoleone all’isola d’Elba, prigioniero degli inglesi, dopo la battaglia finale nelle strade di Parigi: un anno orsono, nel mese, in questo stesso luogo si era parlato di questa ricorrenza a duecento anni dalla scomparsa dell’imperatore dei francesi, con la presentazione di una pubblicazione (e-book) particolare e di una piccola mostra di disegni legata alla notizia dell’origine ghibellina dei Buonaparte, indicata dallo stesso Napoleone nel libro delle memorie da Sant’Elena.

Napoleone nei vestiti abbondanti di Dante.

Dante nei vestiti corti di Napoleone, che deve reggersi i pantaloni.

L’e-book di Enrico Guerrini e Roberto Mosi, Ogni anno Napoleone ritorna all’isola d’Elba, Edizioni Il Foglio - 9788876068638 – (anche su Amazon, Kindle) è un romanzo: un gruppo di amici si ritrova davanti alla Casa di Dante, a Firenze, prima delle celebrazioni per i duecento anni dalla scomparsa di Napoleone Bonaparte. Discutono sul personaggio così controverso e si affidano, nel periodo della pandemia, a escursioni con il treno per raggiungere la Costa Etrusca, da Piombino a Populonia, che guarda l'isola d’Elba, dove l'imperatore regnò per otto mesi. Si ricorda l'arrivo a Portoferraio, prigioniero sulla fregata inglese Undauted, l'incontro con Maria Walenska nella “reggia sotto le stelle”, la fuga in Francia e l'avventura dei “cento giorni”. All’ultimo incontro, il 5 maggio, cercano di dare un giudizio finale sul personaggio ma non si mettono d’accordo, scoppia una rissa: per un giudizio sereno, si aspetteranno le future celebrazioni ...

Disegno con un gruppo di amici in vista dell'isola d'Elba.

Disegno Una delle mete del gruppo di amici a Calamoresca per osservare da lontano l'isola d'Elba.

Navi di passaggio nel Canale.

Corsica vista da Populonia.

La matita del pittore Enrico Guerrini dette vita a una serie di disegni, fra il serio e l’ironico, con la rappresentazione, da una parte, del gruppo di amici protagonisti del romanzo, dall’altra, dei personaggi dell’epoca, con improbabili caricature di Napoleone “ghibellino” vestito con i panni Dante Alighieri e viceversa: il sommo poeta con la divisa, ridondante, dell’imperatore. Nella ricorrenza nei giorni passati, il 30 aprile 2022, data dell’inaugurazione della mostra di Angiolo Pergolini, abbiamo ripreso sull’antico pozzo davanti alla Casa di Dante, alcuni libri e disegni di particolare significato.

Disegno Dante e Napoleone che si scambiano i vestiti.

Ritratto di Napoleone all'Elba.

Copertina del libro che ispira l'e-book.

Santuario della Madonna del Monte. Vicino al campo del Castagno.

Si deve ricordare che alcuni video sono preziosi documenti della ricerca letteraria e iconografica realizzata nell’anno passato:

“NapoDaDay - Ricordo al Circolo degli Artisti Casa di Dante, 5 maggio 2021.

“L’Album di Napoleone”, Roberto Mosi e Enrico Guerrini.

“Il giorno del NapoDaDay. casa di Dante, 5 maggio”, Roberto Mosi.

“Una Principessa còrsa sul trono di Piombino - Il Teatro allo specchio”, Roberto Mosi, disegni di Enrico Guerrini.

David, Napoleone valica il Gran Sasso.

Il glicine a villa Bardini.

Disegno La partenza al mattino da Firenze, il locale Paszkowski.

Disegno L'arrivo di Napoleone all'Elba, prigioniero sulla nave inglese.

Nella stessa occasione fra i libri presenti sul pozzo avanti alla Casa di Dante, si è “intrufolata” anche la figura di Elisa Baciocchi, l’ambiziosa sorella maggiore di Napoleone, già Granduchessa di Toscana dal 1809, con il libro “Elisa Baciocchi e il fratello Napoleone. Storie francesi da Piombino a Parigi”, Edizioni Il Foglio; con l’e-book, inoltre sulla passione della principessa francese, per il teatro : “Una Principessa còrsa sul trono di Piombino - Il Teatro allo specchio”, Roberto Mosi, disegni di Enrico Guerrini (indirizzo: https://poesia3002.blogspot.com/2020/06/teatro-allo-specchio-una-principessa.html). Questo ultimo testo fu rappresentato nel mese di luglio 2015, al Teatro “Oklaoma”, alla Casa al Vento presso Bivigliano, Firenze.

Per concludere, due poesie dedicate, una, a Piombino, l’altra, all’isola d’Elba, che richiamano memorie e sensazioni sopra richiamate, presenti nella raccolta “Navicello Etrusco. Il mare di Piombino”, Il Foglio Edizioni (video: https://www.youtube.com/watch?v=-dn2XMqax0E&t=16s).

Navicello Etrusco. Per il mare di Piombino. (da YouTube.com)

L’ arrivo dei Francesi

Elisa Baciocchi entra
dalla porta del Rivellino,
raggiante nel riflesso
del diadema di brillanti.
La carrozza a sei cavalli
scortata dai cavalieri
della guardia imperiale.

Si ferma sotto l’arco.
Sparano i cannoni
alla fortezza, ai porti,
tremano le case,
si sciolgono le campane.
Il frastuono è rimasto
ancora nell’aria.

Elba

La finestra è aperta
su un velo di stelle, l’isola
profuma di tutti i profumi.
Le onde mormorano alla spiaggia
bianca, la luna invade
il silenzio della camera.

All’eremo della Madonna
del Monte, il Corso
attende Maria Walenska
per il loro incontro.

Sopra il colle la musica risuona.
I ragazzi in festa aspettano l’alba:
aprirà le braccia sul mare
dalle colline di Populonia.
Che l’alba rallenti il cammino,
che rimanga il profumo della notte.

Il glicine e la Cupola del Brunelleschi.

In lontananza San Miniato.

Mostra di Angiolo Pergolini alla Casa di Dante.

Locandina della Mostra di Angiolo Pergolini.

articolo


ultimi articoli
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza